Novità

LA_MIA_TORAH_-_Shemòt_/_Esodo

LA MIA TORAH - Shemòt / Esodo  Novità 

Anna Coen, Mirna Dell'Ariccia

SHEMÒT - ESODO: gli ebrei sono in Egitto, numerosi come le stelle del cielo ma ridotti in schiavitù. Moshè, incaricato da Dio li libererà e, tra eventi gravi e meravigliosi, diverranno un ‘popolo’, riceveranno le Tavole della Legge e si dirigeranno verso la Terra di Canaan, promessa dall’Eterno. Il libro si conclude con la costruzione del Santuario mobile che seguirà il popolo nel suo lungo viaggio. Anche in questo volume, come nel primo, Bereshìt, il libro propone a bambini e ragazzi la lettura del ...
 
LA_MIA_TORAH_-_Vaiqrà/Levitico

LA MIA TORAH - Vaiqrà/Levitico  Novità 

Anna Coen, Mirna Dell'Ariccia

VAIQRÀ - LEVITICO: in questo volume sono contenute e spiegate nei minimi particolari, le norme legate al Santuario appena edificato e quelle che devono osservare i Kohanim. Perciò questo libro è chiamato anche Toràt Kohanim. Sono illustrati le offerte e i sacrifici da fare in segno di riconoscenza, pentimento, devozione, omaggio e ringraziamento al Creatore del Cielo e della Terra, sostituiti oggi, che il Bet ha Miqdàsh non c’è più, dalle preghiere. Accanto alla figura di Moshè, infaticabile conduttore del popolo e portavoce delle norme ...
 
Storia_dell’Associazione_Italiana_per_lo_Studio_del_Giudaismo_e_di_Italia_Judaica

Storia dell’Associazione Italiana per lo Studio del Giudaismo e di Italia Judaica  Novità 

Mauro Perani

Questo volume è dedicato alla memoria di Luisella Mortara Ottolenghi (1930-2017), una grande studiosa dei manoscritti ebraici e delle loro miniature che ha onorato, col suo elevato sapere, l’ebraismo italiano e l’Italia. Questo volume contiene la prima storia dell’AISG, ricostruita sulla base delle sue vicende e di tutti i suoi 33 congressi, dal primo svoltosi nel 1980 all’ultimo del settembre 2018. Data la stretta collaborazione e l’organizzazione insieme di convegni su temi ebraici, si è ritenuto opportuno, per una visione ...
 
L'eredità_di_Salomone

L'eredità di Salomone  Novità 

AA.VV.

Dio gli concesse la conoscenza dell’arte da usare contro i demoni a sollievo e vantaggio degli uomini; compose formule magiche per curare le infermità, e lasciò varie forme di esorcismi con i quali si scacciano i demoni da coloro che ne sono posseduti, e non ritornano più. (Ant. Iud. VIII, 45-48).
Con queste parole Flavio Giuseppe (I sec. e.v.) ritrae re Salomone quale depositario per definizione dei segreti delle arti occulte: formule apotropaiche ed esorcistiche, tecniche taumaturgiche, terapeutiche e ...


Per offrirti un servizio migliore Giuntina.it utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies.