Condividi su Facebook

Come i rabbini fanno i bambini

Come i rabbini fanno i bambini
Sottotitolo:
Sessualità, trasmissione,
identità nell'ebraismo
Numero:
206
Anno di edizione:
2017
Traduzione:
Vanna Lucattini Vogelmann
Pagine:
160
Illustrato:
no
Legatura:
Brossura
ISBN:
9788880577188
Disponibile:
si
Prezzo:
15 €
Prezzo EBOOK:
8,99 €
LIBRO
EBOOK

In un’epoca di crisi, cosa significa appartenere e trasmettere? Contrariamente a ciò che affermano i fondamentalismi, la trasmissione di un retaggio non deve essere una replica dell’identico. Oggi come ieri, per far emergere l’inedito essa dipende da una parziale infedeltà. Coniugando filiazione e rottura, la tradizione ebraica si rinnova nutrita dal suo incontro con gli altri. Ciò implica l’apertura allo straniero, così come l’apertura al femminile. Questo libro è dunque prima di tutto un’esortazione a fertilizzare i testi sacri con letture inedite. Con questa visione aperta della religione, Delphine Horvilleur rivisita alcuni episodi della Genesi, in particolare quelli di Adamo ed Eva, Caino e Abele: la storia biblica dei primi genitori e dei primi figli dell’umanità.
Tre sono poi i temi affrontati: come si forma, secondo l’ebraismo, un genitore, una identità e un desiderio, ossia la possibilità di generare il futuro. Con chiarezza e humour, citando la Torà e il Talmud, ma anche Romain Gary e Amos Oz, la Horvilleur conclude il suo libro con una analogia tra il testo sacro e il femminile, dotati entrambi della capacità di crescere e moltiplicare.

Per offrirti un servizio migliore Giuntina.it utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies.