Condividi su Facebook

Assimilazione e antisemitismo razziale: i modelli iberico e tedesco

Assimilazione e antisemitismo razziale: i modelli iberico e tedesco
Prefazione:
David Bidussa
Numero:
158
Anno di edizione:
2010
Traduzione:
Rosanella Volponi
Pagine:
73
Illustrato:
no
Legatura:
brossura
ISBN:
9788880573661
Disponibile:
si
Prezzo:
8 € 6,8 €

 Sconto 15% 

Prezzo EBOOK:
3,99 €
LIBRO
EBOOK

L'antisemitismo razzista non è un'esclusiva del nazismo. E' nato prima ed è connesso con l'antigiudaismo cristiano. Non riguarda tutta la cristianità, ma ha un tempo, un luogo e un nome. Il tempo è tra la fine del Quattrocento e l'inizio del Cinquecento, il luogo è la Penisola iberica, il nome è limpieza de sangre.
La limpieza de sangre - sostiene Yerushalmi in questo breve quanto brillante saggio - non è equivalente al nazismo, ma presenta aspetti simili: si fonda su una classificazione degli individui che ha come criterio principale il sangue; serve a espellere chi non è considerato uguale; ha lo scopo di proteggere la comunità nazionale da "intrusi". Perciò non è vero che la Chiesa è l'istituzione che di per sé garantisce che il passaggio tra antigiudaismo e antisemitismo non si risolva in sterminio. Nella storia è già avvenuto. E a chi gli replica che non si possono fare certi paragoni Yerushalmi risponde che i paragoni si fanno non tra cose identiche bensì tra fenomeni che presentanouna combinazione di differenze e somiglianze, e che proprio per questo non solo quel confronto è possibile ma anche costruttivo.

Per offrirti un servizio migliore Giuntina.it utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies.