Jacob Glatstein

Jacob Glatstein (Yankev Glatshteyn) è uno dei più interessanti poeti di lingua yiddish, giornalista e critico letterario. Nato in Polonia nel 1896 e morto a New York nel 1971, Glatstein è emigrato adolescente negli Stati Uniti. Si rivela un autore in cui la tradizione ebraica europea si fonde con la modernità di un discorso letterario innovativo che rimanda a Thomas S. Eliot, Ezra Pound e James Joyce. Ha fondato la corrente poetica modernista yiddish dell’Introspettivismo (Inzikhizm) e ne ha diretto la rivista Inzikh. A partire dagli anni ’30 del Novecento ha svolto una caparbia attività di denuncia dei crimini che si stavano perpetrando contro gli ebrei in Europa e ha attaccato l’indifferenza degli stati europei, degli Stati Uniti e degli stessi ebrei americani verso il dramma che si stava annunciando e compiendo in Europa.



Per offrirti un servizio migliore Giuntina.it utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies.