Adam Smulevich

Adam Smulevich, giornalista professionista, classe 1985, lavora all’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane. Collabora con varie testate, tra cui Corriere Fiorentino e Avvenire. «Sono vivo perché Gino Bartali mi ha nascosto in cantina» gli ha raccontato nel 2010 l’ebreo fiumano Giorgio Goldenberg. Una testimonianza inedita, che ha aperto la strada all’iscrizione di Ginettaccio nel registro dei «Giusti tra le Nazioni».



Per offrirti un servizio migliore Giuntina.it utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies.