Condividi su Facebook

Un ebreo livornese a Tunisi

Un ebreo livornese a Tunisi
Sottotitolo:
Affetti trovati e perduti tra Tunisi, Italia e Israele
Autore:
Anno di edizione:
2016
Pagine:
264
Illustrato:
no
Legatura:
Brossura
ISBN:
9788880576556
Disponibile:
si
Prezzo:
15 €

È la storia di un giovane ebreo nato a Tunisi, di lontana origine iberica, con antenati stabilitisi in Tunisia nel XVII secolo. Alcuni membri della famiglia si misero a servizio della Francia, mentre altri divennero italiani con l’Unità d’Italia. Il libro riflette quel misto di affetti e problematiche familiari che, su uno sfondo di rivalità, erano in realtà alimentate dalle contese tra Francia e Italia. Il protagonista nasce in periodo fascista, vivendo fin dall’infanzia il trauma delle leggi razziali in Italia, pur frequentando la scuola italiana di Tunisi rimasta aperta agli ebrei. Malgrado l’ambigua situazione si sente tuttavia oggetto di una benevola accoglienza da parte delle autorità italiane, tra cui i militari che occuparono per breve tempo il paese, in continuo contrasto con le imposizioni naziste. L’arrivo degli alleati anglo-americani impedì il peggio, ma fu l’inizio di umiliazioni dirette contro gli ebrei italiani da parte dell’amministrazione francese. Tempo una decina d’anni, tutti gli europei vennero costretti a lasciare il paese dopo l’indipendenza. Con Israele nel cuore, inizia per il protagonista un’educazione sentimentale in Italia, purtroppo seguita dalla morte della moglie e da un forzato ritorno in Tunisia come artefice di varie attività a carattere culturale, prima di stabilirsi definitivamente in patria.

Per offrirti un servizio migliore Giuntina.it utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies.