Offerta novanta

Cari lettori,
 
troverete qui in offerta novanta dei nostri titoli al prezzo speciale di 5 euro cadauno. I libri compresi in questa offerta sono fuori catalogo e dunque acquistabili solo direttamente da noi.
 
Buona lettura.


La_differenza_invisibile

La differenza invisibile  Offerta 90 

Alessandro Guetta, Ottavio Celestino

Dell'ebraismo italiano si è scritto molto, anche di recente, stimolati dall'interesse per un gruppo numericamente esiguo che nel corso di una storia bimillenaria ha incrociato le proprie vicende con quelle della maggioranza non ebraica, in una dialettica di emarginazione e tolleranza, partecipazione e assimilazione. Ma oltre agli studi di carattere storico e artistico, e a una letteratura di tipo memorialistico che si rifà soprattutto al periodo dell'anteguerra, raramente si è cercato di analizzare l'esperienza dell'ebreo italiano contemporaneo, le sue diverse eredità culturali non sempre facilmente armonizzabili, il suo delicato rapporto ...
 
La_certezza_che_toglie_la_speranza

La certezza che toglie la speranza  Offerta 90 

Marina Cavarocchi

Marina Cavarocchi si propone con questo volume di mostrare lo spessore e le sfaccettature del problema rappresentato per Kafka dall'appartenere alla comunità ebraica praghese. Nella Praga ebraica dell'epoca, infatti, si affiancavano reviviscenze gnostiche e mistiche al tentativo di riscoprire, ma, anche, ricostituire il patrimonio ebraico del passato. Kafka, figlio del suo tempo e della sua città, ne rielabora i fermenti culturali in modo del tutto personale, come enuncia lapidariamente nella notissima constatazione «Io sono fine o principio». Nella Certezza che toglie la speranza l'indagine ruota su incontri, letture, riflessioni che ...
 
Allo_specchio_dei_Falascià

Allo specchio dei Falascià  Offerta 90 

Emanuela Trevisan Semi

Il saggio analizza un gruppo etnico, quello dei Falascià, gli ebrei neri d'Etiopia, ed un gruppo di suoi osservatori: lo sfondo storico è quello del periodo caratterizzato dall'affermarsi dell'antisemitismo e del razzismo italiano. I Falascià - un gruppo dalle origini e dalla storia assai misteriosa che stimolò già nell'Ottocento la curiosità di viaggiatori, esploratori e missionari europei - viene qui utilizzato anche come uno specchio nel quale si sono riflesse le immagini degli ebrei e degli etno-antropologi italiani nel periodo delle colonie e dell'impero. I Falascià sono stati descritti in pubblicazioni scientifiche e divulgative, in ...
 
Dimenticare_Amalek

Dimenticare Amalek  Offerta 90 

Marco Paganoni

Il discorso della sinistra di classe di fronte alla questione israeliana si alimenta troppo spesso di mistificazioni e di miti ricorrenti, al punto da apparire talvolta interamente strutturato su di essi. A perpetuare tale discorso contribuisce sicuramente un'opera di disinformazione che si può e si deve documentare e discutere. Disinformazione, in questo caso, significa soprattutto rimozione; un vero e proprio «setaccio ideologico» che porta a dimenticare sistematicamente ciò che hanno fatto tutti gli Amalek, grandi e piccoli, dentro e fuori il Medio Oriente. Nasce allora una domanda inquietante che resta per ora senza risposta ...
 
Rothiana_Henry_Roth_nella_critica_italiana_

Rothiana: Henry Roth nella critica italiana   Offerta 90 



Oggetto da oltre vent'anni di una sorta di culto letterario, Henry Roth, scrittore ebraico-americano quasi ottantenne, è uno dei "casi" più clamorosi del Novecento. Nel 1934 pubblicò un romanzo, Call It Sleep( Chiamalo sonno, Milano 1964), ormai riconosciuto come uno dei capolavori di questo secolo; e quindi, improvvisamente, si ritirò dalla scena letteraria, sparendo per decenni nel Maine ad allevare anatre. Riscoperto agli inizi degli anni Sessanta, Call It Sleep ha da allora venduto oltre un milione e mezzo di copie, ed è stato tradotto in una decina di lingue. Contraddicendo la sua immagine di straordinario scrittore inariditosi nel ...
 
La_cultura_ebraica_a_Bologna_tra_medioevo_e_rinascimento_

La cultura ebraica a Bologna tra medioevo e rinascimento   Offerta 90 

AA.VV.

Il volume presenta gli atti di un convegno dedicato a delineare il ricco mondo culturale della Bologna ebraica tra Quattro e Cinquecento, quando essa divenne uno dei centri più importanti dell'ebraismo italiano. Negli ultimi trent'anni, dalle prime tesi assegnate da Paolo Prodi, gli studi in questo campo sono cresciuti in maniera esponenziale, come mostra Ariel Toaff nel suo contributo. Mauro Perani esplora la cultura degli ebrei bolognesi attraverso lo spaccato offertoci dai manoscritti. Giulio Busi presenta gli annali tipografici completi dei libri ebraici stampati a Bologna, che produsse fra l'altro l'editio princeps dei Salmi (1477) e ...


Per offrirti un servizio migliore Giuntina.it utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies.