Condividi su Facebook

Temporalità e umanità

Temporalità e umanità
Sottotitolo:
La diacronia in Emmanuel Levinas
Anno di edizione:
2017
Pagine:
288
Illustrato:
no
Legatura:
Brossura
ISBN:
9788880576914
Disponibile:
si
Prezzo:
15 €

Riflettere sulla nozione di «diacronia» in Emmanuel Levinas significa sforzarsi di portare a datità il senso che da essa scaturisce nella nuova accezione che il filosofo ebreo lituano le conferisce: ovvero intendendola tutt’altrimenti che nella mera accezione linguistica di Ferdinand de Saussure. In un’era segnata dallo scacco della sincronia ci pare quanto mai centrale sostare sullo stretto rapporto che si dà tra temporalità e umanità. Al tempo degli orologi si contrappone il «frattempo» o «lasso di tempo» diacronico che è, innanzitutto, un tempo che eviene tra me e l’altro. Di qui le implicazioni con il linguaggio, il paradosso di un «allora insegnato» che si fonda sul sapere d’angelo di un «io sono» di carne e di sangue che, suo malgrado, è chiamato a farsi responsabile prendendo sul serio il tempo e l’altro.

Per offrirti un servizio migliore Giuntina.it utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies.