A.I.S.G. > Testi e studi

Biblioteca_italo-ebraica

Biblioteca italo-ebraica 

Shlomo Simonsohn, Manuela Consonni

La presente "Biblioteca italo-ebraica", dopo le edizioni relative agli anni 1964-1973, 1974-1985 e 1986-1995 apparse a cura del Diaspora Research Institute presso l'Università di Tel Aviv, contiene la bibliografia completa delle pubblicazioni sull'ebraismo italiano relative agli anni 1996-2005. Esse riguardano gli studi sull'attività culturale, sociale ed economica degli ebrei italiani, nonché gli studi sulle istituzioni comunitarie, sulle confraternite, sulle scuole e su altri aspetti della vita culturale ebraica in Italia. Vengono anche riportati gli studi sui rapporti con la società circostante, sullo stato giuridico degli ebrei, ...
 
Judaica_minora_sicula

Judaica minora sicula 

Angela Scandaliato

Il volume raccoglie le ricerche storiche sui documenti degli archivi siciliani, specialmente di Sciacca e Caltabellotta, condotte da Angela Scandaliato dal 1992 al 2006 - alcune svolte in collaborazione con Maria Gerardi - nel corso di quasi tre lustri molto proficui per i progressi della ricerca storica sull'ebraismo siciliano e per la nuova luce che queste indagini hanno gettato sulle nostre conoscenze della vita e della cultura ebraica degli ebrei di Sicilia durante il Quattrocento. Judaica minora sicula è il titolo scelto perché l'autrice principale di questi studi ha pubblicato anche altre due ...
 
Giovanni-Ovadiah_da_Oppido,_proselito,_viaggiatore_e_musicista_dell'Età_normanna

Giovanni-Ovadiah da Oppido, proselito, viaggiatore e musicista dell'Età normanna 

AA.VV.

Fu Leo Levi a restituire a Oppido Lucano, terra di Basilicata, negli anni Sessanta del Novecento Giovanni-Ovadiah, figlio del nobile Drogone e di Maria, il quale in quella città era nato novecento anni prima (intorno al 1070 e.v.), e di là, a quel tempo roccaforte normanna, egli – prete cattolico che, seguendo l’esempio del vescovo di Bari, nel 1102 si era convertito all’ebraismo forse anche per una crisi spirituale indotta dalle notizie dei massacri di ebrei perpetrati dal fanatismo dei crociati – era partito verso le terre dell’Oriente per una straordinaria avventura di uomo, intellettuale e testimone della sua epoca. Sulla scorta di ...
 
Guerra_santa,_guerra_e_pace_dal_Vicino_Oriente_antico_alle_tradizioni_ebraica,_cristiana_e_islamica

Guerra santa, guerra e pace dal Vicino Oriente antico alle tradizioni ebraica, cristiana e islamica 

AA.VV.

Il volume presenta gli atti del convegno internazionale sul tema Guerra santa, guerra e pace dal Vicino Oriente antico alle tradizioni ebraica, cristiana e islamica, tenutosi a Ravenna e Bertinoro nei giorni 11-13 maggio 2004. Il tema è certamente di grande attualità, ma si è voluto esplicitamente evitare ogni approccio diverso da quello di una rigorosa indagine scientifica sulle fonti per interrogare che cosa esse ci dicono sul concetto di "guerra santa" o "giusta" e su quello di "pace", partendo dalle radici antiche della civiltà occidentale che affondano nelle culture del Vicino Oriente antico, per giungere, la mediazione iranica, alle ...
 
Le_ideologie_del_rotolo_della_guerra_(1QM)

Le ideologie del rotolo della guerra (1QM) 

Giovanni Ibba

Il libro è frutto di una profonda riflessione sulla formazione dell’opera contenuta in uno dei manoscritti scoperti nella grotta 1 di Qumran,il famoso Rotolo della Guerra (1QM), di cui l’autore aveva già curato l'edizione critica nel 1998. Questo studio propone, oltre che alla presentazione di tutto il testo ebraico secondo la più recente ricostruzione, anche la sua traduzione e divisione secondo gli strati redazionali che presenta. Il volume ha inoltre un accurato elenco di tutti i passi biblici citati in quest’opera e un’analisi comparativa tra il testimone più importante del Rotolo della Guerra, 1QM, con gli altri manoscritti che ...
 
La_cultura_ebraica_a_Bologna_tra_medioevo_e_rinascimento_

La cultura ebraica a Bologna tra medioevo e rinascimento   Offerta 90 

AA.VV.

Il volume presenta gli atti di un convegno dedicato a delineare il ricco mondo culturale della Bologna ebraica tra Quattro e Cinquecento, quando essa divenne uno dei centri più importanti dell'ebraismo italiano. Negli ultimi trent'anni, dalle prime tesi assegnate da Paolo Prodi, gli studi in questo campo sono cresciuti in maniera esponenziale, come mostra Ariel Toaff nel suo contributo. Mauro Perani esplora la cultura degli ebrei bolognesi attraverso lo spaccato offertoci dai manoscritti. Giulio Busi presenta gli annali tipografici completi dei libri ebraici stampati a Bologna, che produsse fra l'altro l'editio princeps dei Salmi (1477) e ...


Per offrirti un servizio migliore Giuntina.it utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies.